Il business si colora di allegria

Lo Studio Bertoldi & Associati, in quanto fondatori e promotori dell'Associazione Culturale Puntimpresa, è lieto di informarvi di questa bellissima iniziativa:

(Fonte www.puntimpresa.it)

Il prossimo 13 luglio ci sarà la prima grande festa dell’Associazione Culturale Puntimpresa. Una giornata dedicata al relax, alle famiglie degli associati, al buon gusto e alle relazioni di qualità!

Il business si colora di allegria!

Questa è una festa a lungo richiesta tanti … perché fra noi associati è nata un’amicizia speciale ed una complicità che va ben oltre l’affinità ideologica nel concepire l’impresa ed il modo di fare affari.

Seguendo la nostra filosofia di fondo, uniamo l’utile al dilettevole!  Dunque ci troveremo insieme alle nostre famiglie il prossimo 13 luglio, ospiti di Lidia Poggiani (Titolare di “Capriccio Casa” ad Attigliano), nel suo Casale di Attigliano (TR), un luogo incantevole fra gli ulivi umbri.  Il raduno è fissato a partire delle ore 17:00. Piscina a disposizione per chi vorrà fare il bagno, augurandoci un pomeriggio - sera estivo in piena regola .

Il rinfresco ed il buffè serale sarà a cura dello Staff di Simona Battistelli, ovvero del Ristorante il Roscio di Attigliano. I prodotti serviti: tutti dell’azienda Agricola Valle Santa di Rieti. Il vino che degusteremo, della Cantina Tenuta San Rocco di Todi. Tutti rigorosamente associati Puntimpresa!

Bene, sono davvero lieta di veder realizzarsi questo evento!. Invito gli associati che ancora non l’hanno fatto … a comunicare se ed in quanti saranno presenti (info@puntimpresa.it ).

Grazie a tutti e arrivederci presto!

Ana M. Alvarez

Socio Fondatore e Presidente Ass.ne Culturale Puntimpresa

www.puntimpresa.it

 

Fonte: blog Puntimpresa

Sbarco in Lombardia

 

Cari amici,

come sapete, lo scorso mercoledì 12 giugno abbiamo fatto il primo incontro AEM Puntimpresa in Lombardia, allo Sporting Club di Monza (MI). Relatore: Alessandro Bertoldi, Socio Fondatore di Puntimpresa nonchè Direttore Generale del nostro Studio di Consulenza Aziendale.

Sono davvero lieta di annunciarvi in questo articolo, che è tratto dal blog di Puntimpresa (originale qui: http://www.puntimpresa.it/sbarco-in-lombardia/ ) ...il buon esito della nostra presentazione!

Siamo stati accolti con grande interesse ed abbiamo avuto l’onore di conoscere persone, professionisti ed imprenditori in gamba, in piena sintonia coi valori e con la filosofia della nostra associazione.

Infatti, do il benvenuto ufficiale ai nuovi associati e partner della Lombardia. Grazie per la fiducia!

In particolar modo ringrazio lo Studio Laganà – Corbetta & Ass. diventati per noi dei veri e propri punti di riferimento …  i primi partner e promotori lombardi di Puntimpresa, che ci hanno aiutato in tutto e per tutto ad organizzare l’evento dello scorso 12 giugno … Grazie, grazie, grazie!

Infatti, sono già al lavoro per tutti noi! vi allego l’articolo pubblicato dal Dott. Alessandro Gattone sul loro blog  ieri…

Puntimpresa sbarca in Lombardia – 1° incontro 12.03.2013

Nella giornata di ieri, mercoledì 12 giugno si è tenuto, presso la suggestiva location dello Sporting Club di Monza, il primo incontro dell’associazione Puntimpresa, grazie al patrocinio dello studio Laganà – Corbetta & Ass.
Prima di dirvi come sono andate le cose, voglio darvi qualche breve cenno su cosè e cosa fà l’associazione Puntimpresa in Italia, ovviamente per maggiori dettagli potete navigare sul sito http://www.puntimpresa.it/.
L’associazione nasce con l’obiettivo di unire le forze delle PMI per incrementare clienti, marginalità e diminuire i costi di distribuzione del proprio prodotto o servizio, Puntimpresa opera sostanzialmente su due fronti, il primo è costituito dall’evento così detto AEM (Alliance Emotional Marketing) che è quello con cui ci siamo confrontati ieri, il secondo, di carattere operativo denominato AWM (Alliance Web Marketing) è rappresentato dal portale www.puntimpresa.it dove le imprese associate vanno ad esporre le loro opportunità.
Torniamo al primo dei due fronti, con cui ci siamo confrontati personalmente ieri, si tratta di un incontro ricorrente all’interno del quale gli imprenditori ed i professionisti possono conosce e farsi conoscere da altri imprenditori o professionisti ma anche formarsi ed informarsi, in sostanza durante gli incontri AEM chi interviene vive un esperienza molto piacevole e stimolante, ricca di ritorni diretti ed indiretti, ed è proprio ciò che è accaduto ieri all’interno della sala dello Sporting Club di Monza.
L’incontro, che ha visto riunirsi imprenditori e professionisti della provincia di Monza e Milano, magistralmente condotto dal relatore Alessandro Bertoldi, ha prodotto fin da subito interessanti riscontri ed ha generato notevole interesse fra i presenti, è bastato aspettare di fare il primo break ed interrompere i lavori per pochi minuti per capire che dietro ad un apparentemente banale concetto di “scambio emozionale” potevano nascere concretamente sinergie costruttive, e così è stato!
Certamente non ci si deve aspettare ritorni certi ed immediati, o almeno non può essere così per tutti, ma dietro a questo progetto associativo, che lo studio Lagana – Corbetta & Ass., ha deciso di promuovere, c’è un ampio margine di crescita nonché di utilità reale per chi ve ne prende parte, a maggior ragione, in una realtà come quella che noi tutti ci troviamo a vivere in questo momento storico, dove il fattore “uomo”, capace di generare un emozione nella persona con cui si relaziona, può fare la differenza.
Possiamo concludere dicendo che Puntimpresa è l’evoluzione del passaparola.
Vi invitiamo quindi a navigare sul sito dell’associazione www.puntimpresa.it per maggiori dettagli e vi aspettiamo numerosi al prossimo incontro.

Non mi resta che dire … AVANTI TUTTA!

In seguito un paio di fotografie scattate durante l'evento.

Buon lavoro e/o buone vacanza!

Ana M. Alvarez

Il relatore del AEM Puntimpresa a Monza, Alessandro Bertoldi

i partecipanti all'AEM Puntimpresa di Monza lo scorso 12 giugno 2013 allo Sporting Club di Monza


Corso Vendite non Convenzionale

11 giugno 2013

Alessandro Bertoldi,  Direttore generale dello Studio Bertoldi & Associati , sarà il formatore dell’ultimo corso in programma per la stagione 2012/13 della Puntimpresa Business Academy ( a breve sarà disponibile il calendario 2013/14 sul sito www.puntimpresa.it) .

Si conclude questa stagione, a grande richiesta, con il corso “Vendita non convenzionale”

…QUESTO,  NON E’ SEMPLICEMENTE UN CORSO SULLE VENDITE!

Semmai è un intervento formativo che desidera portarvi delle vendite… Ragioneremo ad alta voce di un argomento che richiede ben oltre le poche ore che abbiamo a disposizione, con l’obiettivo preciso di farvi raggiungere consapevolezza e fierezza dell’arte di vivere la Vendita.

Ma se vuoi semplicemente diventare “un”  venditore … non è il corso che fa per te! Questo potete anche farlo leggendo uno degli ottimi  libri in commercio sul tema. .. Noi vogliamo ragionare ad ampio raggio! Ed in modo “Non convenzionale”. Infatti affronteremo modi di arrivare alla vendita da punti di vista diversi e poco comuni in tanti casi.

Condivideremo con voi molte idee e spunti!  Tenete presente che  basta un'idea … una sola buona idea, per cambiare radicalmente i vostri risultati!

Possono partecipare a questo corso gli ASSOCIATI Puntimpresa ed i loro ospiti.

I clienti dello Studio Bertoldi & Associati, se ancora non hanno aderito all'Associazione Culturale Puntimpresa, possono farlo a condizioni agevolate.

Per ulteriori informazioni e/o prenotazioni: clicca qui!

 

 

 

Dove si tiene il corso? Presso lo splendido  Casale Lugo a Spoleto  (PG) in Via Sandro Pertini, 30 – Loc. Madonna di Lugo

 

 

 

 

 

Orario: dalle ore 10:00 alle 17:30 circa.

Chiedici informazioni!

Questo articolo nasce da una conversazione avvenuta durante un incontro Alliance Emotional Marketing di Puntimpresa (associazione culturale della quale siamo soci fondatori). Come in ogni incontro, gli associati senior si riuniscono per trattare argomenti di interesse comune o per condividere esperienze, al fine di dare,e successivamente ricevere, spunti e consigli di miglioramento in ambito imprenditoriale, ma non solo.

Lo scorso 23 maggio eravamo a  Massa Martana, ospiti di Giuseppe Alcini nel suo splendido  Castello di Montignano Relais & Spa. Nella sala Vip dei senior, Bettina Giordani condivideva con noi una presentazione molto interessante, una sorta di mini corso di formazione dal titolo: “Accelerare il vostro impatto come business leader”. E’ stata una presentazione utile per tanti versi, soprattutto perché ci ha fornito innumerevoli spunti di riflessione.

Stavo parlando con gli imprenditori e professionisti presenti, in merito a questo argomento ed in merito alla formazione in generale e in ben tre casi ho sentito un commento simile nella sostanza e, cioè, che la formazione è bella perché fornisce una sorta di scossa, ma poi, quando si torna alla “normalità” diventa difficile a d'applicare, diventa difficile mantenere l’atteggiamento giusto affinché riusciamo a passare dalla teoria alla pratica.

Nella maggior parte dei casi, tornati al nostro solito contesto, tendiamo a comportarci anche nel solito modo...  ma perché??... i perché sono tanti! C’è sempre un buon motivo per non cambiare… perché di cambiamento si tratta. Se vuoi migliorare qualunque aspetto della tua azienda o delle tue prestazione personali, sappi che dovrai per forza cambiare (un pensiero, un’azione, un atteggiamento…). Se continui ad essere, pensare, fare, comportarti come sempre, anche i tuoi risultati saranno quelli di sempre.

Fin qui tutto quadra, giusto? non sto dicendo niente di nuovo. Eppure continua ad accadere che formuli il desiderio di cambiare, che fai un corso, che leggi un libro,  chiedi consiglio e poi… nulla. Accade che non accade nulla! Il nostro desiderio rimane tale e noi siamo, forse, un po più delusi, il che attiva un meccanismo tutt’altro che positivo!

Ebbene, sappi che se ti trovi in questa situazione vuol dire che molto probabilmente non hai superato la fase del “permettere”. Michel L. Josier, nel suo libro “Come funziona la Legge d’Attrazione” scrive in proposito: “i dubbi che avete sul fatto di poter ottenere qualcosa vi fanno emanare una vibrazione negativa. Questa vibrazione smorza o annulla la vibrazione positiva del vostro desiderio.” In altre parole, sono i vostri dubbi a sabotare i vostri buoni propositi! Torniamo al triangolo Pensiero-Azione – Risultato: Se hai un pensiero non allineato con le tue azioni, è possibile che nemmeno i tuoi risultati siano allineati e quindi insoddisfacenti.

Sempre Michel L. Losier espone un gioco interessante che aiuta a capire l’importanza di “permettere” che i risultati avvengano … come se dovessimo dare il permesso ai propri desideri di avverarsi … desiderio  di cambiamento, miglioramento o quant’altro, in questo caso.

Ecco lo schema:

Il gioco-esempio funziona così. Dentro un cilindro trasparente ci sono delle biglie poggiate su delle bacchette intersecate fra loro. Le bacchette rappresentano la resistenza/dubbio, le biglie il desiderio, e le biglie che cadute rappresentano la manifestazione positiva, il successo dei desideri, il buon fine dei nostri propositi  (PERMETTERE). Le biglie cadono man mano che togli le bacchette, rappresentando  così in modo chiaro e semplice da comprendere il potere del permettere.

 

Infatti, con forte desiderio ed un forte dubbio, i vostri desideri non si manifesteranno! Es. puoi dire di voler cambiare tanto, fare 20 corsi, ma poi nell’intimo dubitare che sia facile per te altrettanto fortemente ed il risultato sarà? Puoi indovinarlo!

 

 

Con un forte desiderio ed un piccolo dubbio, i vostri desideri si manifesteranno, ma lentamente…

 

 

Se invece provi forte desiderio ed opponi zero dubbi… i desideri si manifesteranno velocemente! Ecco l’ideale… la figura numero tre.

 

Ricordatevi che i dubbi riguardo le nostre capacità, solitamente derivano da paradigmi radicati, da credenze limitanti basate sulle vostre esperienze passate … ogni qualvolta vi trovate a giustificare un non successo in un determinato ambito … state alimentando una credenza limitante. La buona notizia e che si può lavorare su queste credenze limitanti. Se si vuole veramente cambiare, migliorare … si può fare! anche e soprattutto per quanto riguarda la sfera professionale e le performance all’interno del proprio team.
Non appigliarti alle solite scuse. Che tu sia un imprenditore, un professionista oppure un impiegato, sappi che “se vuoi, puoi “ migliorare. Togliti ogni dubbio e fai cadere le tue biglie!

Per ogni approfondimento o consiglio personalizzato, contattaci. Lo Staff Bertoldi & Associati sarà lieto di aiutarti.

Grazie e a presto!

Ana M. Alvarez

 

* per conoscere tutte le attività promosse da Puntimpresa, le date degli incontri AEM e della formazione della Puntimpresa Business Academy, visita il sito www.puntimpresa.it oppure compila il modulo di contatti on line: http://www.puntimpresa.it/contatti/

Il prossimo Alliance Emotional Marketing sarà il 29 maggio 2013 ai Casali Santa Brigida (prenota) ed il 12 giugno 2013 allo Sporting Club di Monza (prenota)

Un buon motivo per non mancare il 23 maggio all'AEM di Puntimpresa?

Se mi chiedete un buon motivo per non mancare il prossimo giovedì 23 maggio al Castello di Montignano, per l’ultimo AEM in provincia di Perugia prima dell’estate… mi mettete in difficoltà, perché di buoni motivi ce ne sono tanti che no saprei sceglierne uno solo!

Posso elencarvi i primi che mi vengono in mente:

- conoscerete da vicino l’ Associazione Culturale Puntimpresa, una associazione fatta da e per imprenditori e professionisti che promuove tante attività un pò fuori dagli schemi e offre servizi utili alle imprese,  la cui caratteristica principale risiede nel fatto che mette al centro del progetto “il fattore umano” del business.

- giovedì troverete dunque imprenditori e professionisti eccezionali, persone impegnate a cambiare in meglio il mondo dell’imprenditoria. Persone che oltre, anzi, piuttosto che parlare dei problemi che ci affliggono, agiscono per trovare soluzioni!

- sentirete le emozioni di partecipare ad un seminario propositivo che propone soluzioni e vie alternative per emergere in tempo di crisi.

- percepirete energia, carica e la spinta ad agire anche voi!

- sarete ospiti in un luogo magico davvero unico: il Castello di Montignano. Un posto speciale che merita di essere conosciuto da vicino.

- avrete l’opportunità di condividere la vs. esperienza imprenditoriale, presentare la vs. Azienda ed il vostro prodotto, attivare UN PASSA PAROLA POSITIVO a vostro favore.

In somma, se avete una impresa o se siete un professionista e pensate che agire, fare e tentare sia un buon modo per emergere ed uscire dalla crisi, dedicatevi un pomeriggio!. Venite al Seminario Alliance Emotional Marketing del prossimo 23 maggio 2013. Saremo davvero lieti di avervi nostri ospiti.

L’appuntamento è per le ore 15:00.

Scaricate qui il modulo d’adesione oppure visita il sito www.puntimpresa.it per ottenere maggiori informazioni.

Grazie!

Il fascino di Albert Einstein

 

Albert Einstein ha un fascino speciale. Nessuno può negare la sua genialità e sono in molti a chiedersi e ad analizzare perché, ma …  c’è un perché? Io non credo che ce ne sia "uno"! Sono convinta piuttosto che il suo successo, il suo fascino, la curiosità che genera tutt’ora è il risultato di una somma straordinaria di fattori.

Il Premio Nobel per la Fisica vinto nel 1921 non basta da solo. Qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Vincitori_del_Nobel_per_la_fisica_%28cronologico%29 avete l’elenco di tutti i Nobel per la fisica dal 1901 ad oggi… a parte tre o quattro nomi… tutti illustri ignoti per noi comuni mortali! eppure in questo elenco sono nascosti delle grandi menti, che hanno scoperto fenomeni straordinari ed estremamente utili ancora oggi, nel nostro quotidiano…

La sua storie è piena di movimento, per usare un eufemismo! Nato in Germania,  di origine ebraica, in un momento storico delicato e particolarmente difficile, che presto l'ha visto coinvolto. Infatti, a partire dal 1920, i sostenitori del nazismo iniziarono la loro campagna contro Einstein, con imponenti manifestazioni  organizzate in tutto il paese e nel 1933, subito dopo la loro ascesa al potere, i nazisti proibirono l’insegnamento della fisica di Einstein in tutto il Reich.  In seguito a queste azioni, l’interesse nei confronti della teoria di Einstein scemò sensibilmente in tutto il mondo.

Seguirono 20 anni di alti e bassi (più bassi che alti) e solo negli anni 50 le sue teorie risvegliarono l’interesse scientifico e dell’opinione pubblica.

Ma Einstein era dotato di un humor particolare ed autoironico, che lo fecce restare a gala, anche nei momenti più bui.

Parlando ad un giornalista del Times di Londra disse: «In Germania oggi mi considerano uno “scienziato tedesco” e in Inghilterra un “ebreo svizzero”. Se domani dovessi diventare una bete noire (bestia nera, ndt) la realtà si rovescerebbe e diventerei un “ebreo svizzero” per i tedeschi e uno “scienziato tedesco” per gli inglesi».

Era Pacifista, umanista, socialista, anticonformista, democratico, condivideva l’Etica della Responsabilità, a favore dell’uguaglianza, antirazzista, antimilitarista ed ancora una lunga lista anti-

Mischiando la scienza a tutto ciò, elaborò teorie straordinarie quali la teoria dei quanti, teoria del moto browniano e, soprattutto, la teoria della relatività.

Anche la sua passione per la filosofia spiccava forte:

Einstein era mosso da una profonda ammirazione per i sistemi di Spinoza e Schopenhauer.

Una volta gli chiesero: «Lei crede nel Dio di Spinoza?», Einstein rispose così: «Non posso rispondere con un semplice sì o no. Io non sono ateo e non penso di potermi chiamare panteista. Noi siamo nella situazione di un bambino piccolo che entra in una vasta biblioteca riempita di libri scritti in molte lingue diverse. Il bambino sa che qualcuno deve aver scritto quei libri. Egli non conosce come. Il bambino sospetta che debba esserci un ordine misterioso nella sistemazione di quei libri, ma non conosce quale sia. Questo mi sembra essere il comportamento dell'essere umano più intelligente nei confronti di Dio. Noi vediamo un universo meravigliosamente ordinato che rispetta leggi precise, che possiamo però comprendere solo in modo oscuro. I nostri limitati pensieri non possono afferrare la forza misteriosa che muove le costellazioni. Mi affascina il panteismo di Spinoza, ma ammiro ben di più il suo contributo al pensiero moderno, perché egli è il primo filosofo che tratta il corpo e l'anima come un'unità e non come due cose separate (Brian, Einstein a life, 1996, p. 127). »

La sua immagine bizzarra, la sua personalità complessa, la autoironia irriverente ... fattori che hanno contribuito anche ad aumentare il suo fascino…

I gossip? La sua vita privata, il suo matrimonio, il divorzio, i figli… le relazioni  di stima ed amicizia con il grande filosofo indiano Tagore, con Charlie Chaplin, Thomas Mann, Sigmund Freud.

La sua visione della politica …

« Credo che le idee di Gandhi siano state, tra quelle di tutti gli uomini politici del nostro tempo, le più illuminate. Noi dovremmo sforzarci di agire secondo il suo insegnamento, rifiutando la violenza e lo scontro per promuovere la nostra causa, e non partecipando a ciò che la nostra coscienza ritiene ingiusto. »

Ed ancora:

« L' unica salvezza per la nostra civiltà e per la razza umana sta nel creare un unico governo mondiale, che fondi sul diritto la salvezza di tutte le nazioni »

Le dichiarazioni religiose sono anche intriganti…

«La scienza contrariamente a un'opinione diffusa non elimina Dio. La fisica deve proporsi non solo di sapere com'è la natura, ma anche di sapere perché la natura è così e non in un'altra maniera, con l'intento di arrivare a capire se Dio avesse davanti a sé altre scelte quando creò il mondo». (Holdon, "The Advancement of Science…", Cambridge Un. Press, N. Y. 1986, p. 91). Ancora: «Io non sono ateo e non penso di potermi definire panteista. Noi siamo nella situazione di un bambino che è entrato in una immensa biblioteca piena di libri scritti in molte lingue. Il bambino sa che qualcuno deve aver scritto quei libri, ma non sa come e non conosce le lingue in cui sono stati scritti. Sospetta però che vi sia un misterioso ordine nella disposizione dei volumi, ma non sa quale sia. Questa mi sembra la situazione dell'essere umano, anche il più intelligente, di fronte a Dio. La convinzione appassionante della presenza di un superiore potere razionale, che si rivela nell'incomprensibile universo, fonda la mia idea su Dio» (Einstein, "His Life and Universe", Simon & Schuster, 2008, p. 27).

Insomma, Einstein lo scienziato anticonformista, rivoluzionario, pacifista, profondo pensatore, ma anche  l’autoironico e  un pò dispettoso.

Ancora oggi le sue parole, i suoi aforisma sono fra i più gettonati e, come il prezzemolo, vanno bene quasi dappertutto!

Ho voluto parlare di Albert Einstein perché la sua genialità viene nominata spesso nei nostri corsi di formazione … in modo particolare quando si parla del “Fattore X” del Leader …Cosa è questo“Fattore X”? possiamo accennare solo che si tratta di  quel “non so cosa” che trasmettono i Grandi Personaggi - ma non solo loro- che pur non essendo facile da definire, lo si percepisce immediatamente!. Un fattore questo del quale parleremo nel corso di formazione “Leadership” che lo Studio Bertoldi & Associati terrà per la Puntimpresa Business Academy, il prossimo 14 maggio 2013. (INFO QUI)

Grazie a tutti e a presto.

Se vuoi leggere altro su Einstein, articoli in cui viene citato, ecco un elenco:

LA CRISI SECONDO ALBERT EINSTEIN

Nelle imprese è necessario tenere allenate le menti.

“E’ la teoria che determina ciò che osserviamo”

Il Tempo esiste? Considerazioni da condividere.

La vera svolta (secondo me) per Imprenditori e Professionisti

Nel corso di questi ultimi mesi ho avuto modo di occuparmi, con la mia attività di consulenza sia di aziende in forte crescita, per le quali sto curando l’attività di selezione, formazione e organizzazione interna, sia di aziende in forte difficoltà, per le quali mi sto occupando di ristrutturare il debito, con un Team di esperti, anche attraverso presentazione di domanda di concordato presso i Tribunali competenti.

Inoltre, grazie all’Associazione Culturale Puntimpresa, della quale sono Cofondatore, ho avuto modo di interfacciarmi con decine di Imprenditori, Artigiani, Commercianti e Professionisti della Consulenza di Impresa, quali Commercialisti, Consulenti del lavoro, Avvocati, Consulenti in ambito privacy e sicurezza informatica e non …

Ho notato che esiste una linea di confine tra chi sta facendo fatica a lavorare (o perché lavora poco, oppure che lavora troppo ed è sovraccarico; sono due facce della stessa medaglia no?) e chi invece lavora con grande serenità e ottimi risultati.

Parlando di aziende, ovviamente quelle che vanno bene, vi segnalo la Enegan Srl, facente parte del Gruppo GAN di Empoli, che sta portando avanti, con i suoi cinque soci dei risultati straordinari www.enegan.it .

Parlando di Professionisti vi cito invece il Dott. Giorgio Laganà, Commercialista esperto in ambito fallimentare, del quale potete leggere su www.giorgiolagana.blogspot.it .

Quale caratteristica hanno in comune queste due realtà, seppur diverse anni luce tra di loro?

Perché loro stanno producendo ricavi in forte crescita, con ottime relazioni sul loro territorio di attività?

Come mai quotidianamente gli Imprenditori e Professionisti che incontro mi raccontano una scelta diversa da quella di Enegan o Giorgio Laganà?

Secondo me, fermo restando, come dice il mio amico Beau Toskich, che la professionalità, la competenza o il servizio e il prodotto che fornisci ai tuoi clienti devono essere ottimi e sono la base di partenza, il vero motivo è la loro capacità di dare, prima ancora di avere ricevuto.

Attraverso l’Associazione Culturale Puntimpresa stiamo cercando di favorire la diffusione di questo nuovo punto di vista, quello di attrezzarsi per dare, ancora prima di avere ricevuto qualcosa, per il semplice piacere di farlo, dal momento che pensiamo che essere generosi è un modo straordinario per stare a questo Mondo.

Si tratta di una rivoluzione culturale verso la quale io per primo ho avuto forte difficoltà ad abituarmi, dal momento che, immagino come tutti voi, ho una serie di paradigmi  che, continuano a influenzarmi e rendono difficile il cambiamento.

Tuttavia è possibile farlo, dipende esclusivamente da noi.

Prova a pensare a quante persone puoi aiutare con le tue conoscenze, le tue competenze, la tua energia …

Tutti ingredienti che, se vuoi, puoi mettere a disposizione di altri, senza che il tuo conto in banca venga compromesso ma, anzi, vedrai verrà inevitabilmente migliorato, grazie al naturale scambio che otterrai donando quello che desideri e puoi a chi ritieni meritevole.

Pensa a che fine farebbe la crisi se ognuno di noi facesse qualcosa di concreto per gli altri …

Grazie per l’attenzione, ti invito a seguirci sul sito www.puntimpresa.it

Alessandro Bertoldi

In ricordo di un grande uomo!

Buongiorno  a Tutti!

Alcuni anni fa mi sono trovato in un momento personale di grande difficoltà.

Avevo negli anni precedenti realizzato molti degli obiettivi che mi ero prefissato e, raggiunti, ho provato una sensazione di vuoto.

Allora e premetto che non sono legato o praticante di nessuna religione, ho cercato su internet qualcuno o qualcosa che mi potesse dare nuovi stimoli, visto il momento negativo.

Trovai su internet  un sito che mi ispirava www.ananda.it , che mi colpì per le attività che svolgeva.

Non avevo mai avuto a che fare con persone di religione Induista e quindi, curioso come sono, vista anche la vicinanza con il luogo dove vivo, me ne sono andato per qualche giorno presso la loro comunità sita ad Assisi.

Li ho conosciuto persone straordinarie, di una gentilezza e di una disponibilità all’ascolto rara e, quindi ci sono ritornato, portando anche un amico con me.

Tra queste persone ho avuto il piacere di conoscere Swami  Kriyananda, il fondatore di questa ed altre comunità in varie parti del mondo.

Si tratta di comunità autosufficienti dove ognuno contribuisce ad apportare valore, secondo le proprie capacità e competenze. Penso che questi siano luoghi meravigliosi, dove chiunque desidera  ritrovarsi o guardarsi dentro lo possa fare, con la certezza di avere a disposizione persone davvero in grado di fare sentire bene chi si avvicina a loro.

Swami ha prodotto un grande numero di libri, a mio avviso, alcuni dei quali davvero illuminanti per gli imprenditori e i manager, tra tutti “Leadership Intuitiva” edito da Ananda Edizioni.

Domenica scorsa, dopo una vita dedicata a aiutare gli altri, realizzando opere straordinarie, Swami ci ha lasciato; mi faceva piacere condividere con voi  la conoscenza di questo luogo di pace e di illuminazione interiore, in modo che se qualcuno di voi, si trovasse in una condizione difficoltosa, come è successo a me, possa avere un luogo dove ritirarsi per potersi guardare dentro, con la serenità andare nel posto adatto.

Grazie Swami!

Alessandro Bertoldi

Sotto-categorie

Dicono di noi:

proposito della Consulenza Strategica d'Impresa,


Angelo Pieri, Presidente CNA VT

e Amm.re di Pieri Costruzioni Srl

Giovanni Pucci

Dirett. Comm.le Enegan Srl


Guarda tutte le testimonianze video: Testimonianze Video

Leggi le testimonianze scritte: Testimonianze Scritte

 

 

 

 

www.puntimpresa.it

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se continui a navigare accetti. Per saperne di piu'

Approvo